VECCHI VITIGNI per nuovi vini – Seconda edizione

0

Vecchivitigni

La Puglia e il suo patrimonio ampelografico con i tanti vitigni “minori” o di recente scoperta e ​valorizzazione, saranno il tema della seconda edizione del già riuscitissimo seminario del 2013​. Abbiamo messo insieme mondo della ricerca, l’Università e i produttori per generare un confronto sul tema del seminario.

La precedente edizion​e​ permise ad un pubblico numerosissimo ed alla stampa di apprezzare gli sforzi e gli investimenti sulle novità vitivinicole regionali e alcune ancora in sperimentazione​ e ​magari candidate a divenire blasonati​.

In questa nuova edizione, racconteremo lo stato dell’opera sui vitigni e vini minori con un particolare sguardo ​alle novità, portando anche l’esperienza di chi da anni ha investito in Puglia​ a volte rischiando il successo​ sul mercato.

Saranno i vini bianchi, i rosati i rossi e i vini dolci, protagonisti della discussione e delle degustazioni​. ​ Da​lla Daunia ​al Salento attraversando la nostra Regione, scopriremo le peculiarità o magari solo le curiosità che vini prodotti da uve di nota rarità​ ​possono suscitare​. ​ Per la realizzazione di questo evento abbiamo nuovamente coinvolto il CNR, il CRSFA e l’Istituto Basile Caramia di Locorotondo attraverso illustri ricercatori coadiuvati dal prof Vito Savino già Preside della Facoltà di agraria​ dell’Università di Bari​ e Il GAL Sud Est Barese​ per l’impegno nella promozione e valorizzazione del Territorio.

Il racconto emozionale, affidato all’alta competenza del dott Giuseppe Baldassarre.

Il programma del seminario sobrio negli interventi e rivolto in particolar modo ai produttori, ai sommelier ed agli eno​-appassionati​, sarà l’occasione per una facile lettura e scoperta di un mondo dell’enologia ancora ignoto e forse anche poco diffuso.

Tra i tanti vitigni in analisi, parleremo e degusteremo vini da uve: ​Grisola,​ Susumaniello, Ottavianello, Tuccanese, Minutolo, Maresco (o Maruggio), Moscatello Selvatico, Impigno, Francavidda. Antinello, Marchione e altri.

A seguire il seminario, degustazione dei vini presenti in sala

PROGRAMMA

 SALUTI:

Vincenzo Carrasso – Delegato Murgia A.I.S Puglia

Vito Sante Cecere – Presidente A.I.S Puglia

Pasquale Redavid – Presidente GAL Sud Est Barese

 

INTERVENTI

Gianni De Gerolamo – Vice Delegato A.I.S. Murgia

​    ​”Il recupero di Antichi Vitigni ovvero, la riscoperta del vino che verrà”​

 -

​Rossana Novielli – Ufficio stampa A.I.S. Murgia

 ​       ” ​C​itazioni​ di ​vecchi vitigni nel ​Tractatus de vinea, vindemia et vinea ​di Prospero Rendella” 

 -

Leonardo Palumbo – Enologo e Consiglier​e ​Nazionale​ AssoEnologi

​    ​“La spinta di AssoEnologi negli investimenti sui vitigni minori”

 -

Pierfe​​derico La Notte – Istituto di Virologia Vegetale del CNR e CR​SF​A​ ​

“Basile Caramia”

​    “Utilizzazione e valorizzazione economica dei vitigni minori: aspetti ​tecnici e normativi “

 -

Pamela ​Beatrice ​Giannini ​- Ricercatrice del ​CRSF​A​ “Basile Caramia” -  ​Settore Viticoltura & Enologia

“Aggiornamenti sul recupero e la caratterizzazione di antichi vitigni autoctoni minori pugliesi “

 -

Giuseppe Baldassarre – Responsabile Nazionale per il ​monitoraggio ​V​ino​ Alimentazione e Salute responsabile​ eventi A.I.S Murgia

​        ​”I vini da vitigni autoctoni rari: poche bottiglie ma tante emozioni​”​

 

Testimonianze e dibattito con ​produttori e ospiti in sala

Modalità di accesso​ senza prenotazione​:

Ore 15.45 Apertura sala e acquisto calice con pettorina (€ 15.00)

Ore 16.00 inizio seminario

Ore 19.00 fine del seminario

Ore 19.15 apertura banchi di assaggio​ e prodotti tipici​

 

​SI RINGRAZIANO PER LA COLLABORAZIONE:

Macelleria e rosticceria di Lassandro​ A​nt​​onello – Santeramo in Colle

​Caseificio ​Stella Dicecca ​- ​Altamura

​Panificio e prodotti da Forno S​an​ta Lucia ​- Santeramo in Colle

Share.

About Author

Leave A Reply